SEI IN > VIVERE REGGIO EMILIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Turismo. Stazioni sciistiche, dalla Regione investimenti urgenti per la sicurezza e la qualificazione degli impianti pubblici e privati: tra cui Febbio e Cerreto Laghi nel Reggiano

3' di lettura
6

Dalla revisione delle seggiovie, alla sostituzione di tappeti di risalita o di funi negli impianti, fino all’acquisto di quad per il soccorso, più sicurezza e qualificazione per gli impianti sciistici dell’Appennino.

La Regione continua a investire sulla montagna, assegnando complessivamente ai territori del Modenese, Reggiano e Parmense, 1.095.985 euro per 13 interventi, attraverso due provvedimenti, con stanziamenti di 495.985 euro agli Enti Locali e di 600mila euro a soggetti privati, per interventi urgenti di qualificazione e revisione e messa in sicurezza degli impianti e delle stazioni sciistiche da realizzare entro la fine dell’estate.

Sono sette i progetti finanziati dalla Regione nel Modenese per complessivi 541.255 euro. Sei riguardano il Cimone: 130mila euro sono stati assegnati al Comune di Sestola per la sostituzione di una fune portante della funivia Passo del Lupo-Pian Cavallaro; 61.565 euro al Consorzio del Cimone per il miglioramento della sicurezza della stazione; 123.130 euro per la revisione generale della seggiovia “Faggio bianco” - III stralcio - e 61.565 euro per quella quinquennale della seggiovia "Lago della Ninfa", entrambi concessi alla Srl Passo del Lupo. Sempre per la sicurezza del Cimone sono stati attribuiti contributi a Zerolupi Srl per la revisione di due impianti a fune: 123.130 euro per il II stralcio della seggiovia "Le Polle- Valcava” e 30.782 euro per il I stralcio- della Seggiovia biposto. Infine, 11.080 eurosono stati destinati al Consorzio Piane di Mocogno per l’acquisto di quad (veicolo fuoristrada per tutti i tipi di terreni) per il soccorso sulle piste.

Nel Reggiano sono stati assegnati complessivamente 391.139 euro per tre interventi: il primo, investimento pubblico di 235.985 euro, per la sostituzione di un tappeto di risalita nella stazione sciistica di Febbio; e altri due contributi a soggetti privati, 123.130 euro a Turismo Appennino srl per la revisione dell’impianto di risalita della stazione di Cerreto Laghi - IV stralcio e 32.024 euro a Planeta srl per il controllo degli accessi della stazione di Febbio.

Nell’Appennino Parmense sono stati finanziati 163.588 euro per tre interventi: il primo di 130mila euro, alla Provincia di Parma, per la revisione speciale di una seggiovia della stazione di Prato Spilla; e contributi ai privati di 29.588 euro, a Montecaio srl per il sistema di controllo accessi e biglietteria su tutte le partenze degli impianti (tecnologia tornelli) di Schia Montecaio e di 4mila euro, a un gestore privato, per il sistema di controllo della Seggiovia Nascivera con telecamere e cablaggio nella stazione di Lagdei Lago Santo.

I finanziamenti regionali coprono il 100% delle spese ammesse a contributo di enti locali e il 61% delle spese dei privati, e rientrano nelle spese di investimento 2024 previste dalla legge regionale che disciplina gli interventi per il miglioramento delle stazioni invernali esistenti, del sistema sciistico e degli impianti a fune.

La delibera del finanziamento agli Enti locali e la delibera dei finanziamenti ai privati



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2024 alle 10:41 sul giornale del 27 aprile 2024 - 6 letture






qrcode